Pages

lunedì 15 novembre 2010

tutorial appliquè

Si sa che l' inattività comporta come effetto secondario il riflettere su varie questioni tra le quali l'appliquè :-) o meglio, i metodi per eseguirlo, fino a questo momento ho quasi sempre effettuato l'appliquè a mano, raramente a macchina con punto festone o zig-zag in quanto i risultati ottenuti non mi hanno mai soddisfatto del tutto.
Bighellonando tra i vari blog delle quilters americane e australiane (sono molto avanti!!!!!!) in questi giorni ho provato e messo a punto quella che al momento sembra una tecnica di appliquè che coniuga quasi in maniera perfetta velocità e perfezione (eh si sono un po' maniaca su questa cosa).

Incoraggiata da una mia amica, ho deciso di pubblicare questo tutorial.
Quello che segue vuole essere in qualche modo un sunto di diversi "tricks and tips" incontrati durante le mie navigazioni, ed è per questo che desidero ringraziare indistintamente tutte le autrici di quei blog dai quali ho preso ispirazione.

Questo il materiale occorrente:



-Freezer paper
-una forbice per carta
-una forbice per stoffa
-ferretto da stiro per appliquè
-colla glue-bast ( è reperibile presso i vari siti on line di acquisti ad es. www.direfarequiltare.it )
-una matita con punta sottile
-filo nylon trasparente
-un bastoncino di cotton fioc (o un pennellino)
-una ciotolina
-amido in spray (volendo anche quello da sciogliere nell'acqua)

1) Riportare sul lato opaco della freezer paper la forma da applicare, nel mio caso una foglia, ritagliare la foglia seguendo attentamente i margini.

2) Posizionare la foglia con il lato lucido a contatto con il rovescio della stoffa



3) con il ferretto stirare brevemente la freezer paper sino a che non aderisce momentaneamente



4) quindi tagliare seguendo la foglia lasciando almeno 1/4 di margine di stoffa in modo da poterla piegare



5) Ritagliata la forma da applicare, spruzzate nella ciotolina un po' amido di mais



6) dopo aver imbibito il cotton fioc nell'amido, procedete ad inumidere la stoffa stando attente a non bagnare la freezer paper.



7) con l'aiuto del ferretto piegate la stoffa sino a che non si asciuga, in questo modo i margini resteranno perfettamente piegati.





8) A questo punto togliete la freezer paper


sui margini ripiegati mettete qualche goccia di glue-bast per tener ferma la foglia mentre si cuce. (la colla che uso è molto leggera ed è usata in special modo dalle americane proprio per l'appliquè, si rimuovere spruzzando un po' d'acqua o immergendo il blocco finito in una catinella con un poco di acqua)


e posizionate la foglia sulla stoffa di fondo.

9) a questo punto si procede con la macchina da cucire al punto appliquè invisibile. A tal scopo si deve usare il filo di nylon trasparente di sopra mentre nella bobina inferiore un filo bianco o in tinta con la stoffa di base.
Possedendo una Bernina 440QE le istruzioni per il punto saranno ovviamente basate su questo modello.
Se è possibile il filo inferiore della bobina cercate di farlo passare attraverso il buchetto che si trova nella capsula al fine di ottenere una perfetta tensione



Il piedino è il numero 20, il punto selezionato è il n.7



la lunghezza e larghezza del punto dev'essere modificata al fine di ottenere punti piccoli. Personalmente ho ottenuto il risultato migliore con una larghezza del punto 0.9 e una lunghezza 1.00.



10) A questo punto procedete con il punto vero a proprio ad una velocità piuttosto bassa in modo da avere pieno controllo della stoffa. In questa operazione dovete porre particolare attenzione a fare cadere l'ago giusto a filo del margine della foglia stessa



nel momento dello zig-zag l'ago dovrà prendere solo qualche filo della stoffa della foglia. (è più difficile dirlo che farlo, credetemi)
Terminato il perimetro della foglia il vostro appliquè è pronto, perfetto come fatto a mano e decisamente più veloce.


Spero di esservi stata utile e happy quilting a tutte!

11 commenti:

aless.erre ha detto...

Quasi quasi vien voglia anche a me di riprendere in mano le stoffe dopo.....un anno!!!! Incredibile!
Baci bella.

lasimo ha detto...

ma cos'è la carta freezer?

apaolal ha detto...

heila'... vedi che bella idea.. hai unito due tecniche!!! quella con il filo trasparente la faceva vedere a milano la De Marchi :-)))
baci

angelabe ha detto...

Ma bene!!!!! Vedo che ricominci alla grande!!! Grazie per il tutorial, sai che lo aspettavo....

quilter61 ha detto...

grazie,
tutorial utilissimo e ben fatto!

Maria Teresa ha detto...

Sono capitata sul tuo blog per caso e ho trovato questo tutorial. Il tuo tutorial mi è stato molto utile, finalmente ho capito come usare la colla.
Grazie per la condivisione.

MT

I love creating ha detto...

che brava che sei! bel blog! se ti ca vieni a vedere il mio blog!

elena & fabiana ha detto...

grazie per questo tutorial......!
ps non mollare il blog...!!!
elena

Milena ha detto...

Grazie x il tutorial!
Io faccio quasi uguale... Non uso l'amido ma metto la freezer al contrario (fisso la sagoma con un filo di colla stick senza solventi... Ma proprio un velo) Così il margine lo stiro rivoltandolo sulla freezer e resta li fermo! Poi non tolgo la freezer se non una volta cucitoil tutto ritagliando dal retro con un margine di un quarto!
La colla la uso anch'io ed è geniale!
Bentornata nel forum!

Anonimo ha detto...

Grazie!stavo cercando proprio questo per iniziare!

sbrenzola ha detto...

grazie, io ho da poco una bernina b330 , ma non ho il filo invisibile , provvederó , ti seguiró